Fiera Roma
Autunno 2022

A@W Newsletter

Architetture in affitto per vacanze d’autore

20 luglio 2021

Airbnb riserva piacevoli sorprese a chi ama l’architettura: in affitto per le vacanze sono disponibili case d’autore, firmate dai grandi maestri del moderno.

 

di Nora Santonastaso

 


Un classico dei viaggi d’architettura: l’Opera di Sidney di Jørn Utzon e Peter Brian Hall. © Annie Spratt / unsplash.com


Estate: torna la voglia di viaggiare, di scoprire luoghi nuovi e di immortalarli attraverso l’obiettivo dei nostri smartphone, sempre più attivi nella rete dei social media. Torna anche, dopo il tempo sospeso della pandemia, la voglia di imparare e di mettere insieme, quando possibile, l’utile con il dilettevole. Per chi è architetto questo vuol dire, il più delle volte, inserire nell’itinerario di viaggio tappe sorprendenti, poco battute dalla folla, note solo al pubblico ristretto di chi ama l’architettura moderna e le sue tante declinazioni.

 

Se si viaggia in famiglia o con amici, però, non è sempre possibile far vertere il tema del viaggio esclusivamente sull’architettura. Si rischierebbe di annoiare i non appassionati del settore e di spegnere, almeno un po’, il ritrovato entusiasmo della partenza, del relax, della scoperta. Bisogna escogitare uno stratagemma, dunque, per far passare la meta di architettura come qualcosa di indispensabile nel contesto del viaggio, legandola alla necessità della sosta lungo l’itinerario.

 

E cos’è più indispensabile della tappa per la sosta notturna? Quasi nulla. Curiosando su Airbnb si fanno scoperte interessanti. Esistono infatti alcune architetture, che magari conosciamo grazie al continuo sfogliare riviste e volumi di settore e all’esplorare la rete, che – quasi incredibile a dirsi! – sono in affitto per una o più notti. Scopriamone alcune insieme.





Il Municipio di Säynätsalo, Alvar Aalto. ©  Airbnb

 

 

Un appartamento perfetto per una coppia è quello offerto all’interno dell’ex Municipio di Säynätsalo, progettato da Alvar Aalto e articolato in una serie di spazi ancora aperti al pubblico.

 

Il soggiorno, prenotabile tramite Airbnb a un costo per notte davvero ragionevole, comprende anche un tour guidato alla scoperta di un’architettura progettata in ogni singolo dettaglio e ancora completa degli arredi originali firmati da uno dei maestri dell’architettura moderna.

 


La Eppstein House di Frank Lloyd Wright a Galesburg, Michigan. © Airbnb


Se il desiderio di viaggiare oltreoceano è incontenibile, meglio fissare una tappa d’eccellenza, prenotando una o più notti presso la Eppstein House a Galesburg, Michigan. Parte di un complesso residenziale che conta poco più di una ventina di edifici, la casa reca, su ogni superficie e in ogni volume, il tratto inconfondibile di Frank Lloyd Wright.

 

Dopo un accurato restauro portato avanti tra il 2016 e il 2017, Marika, la host, apre le porte della casa a chiunque voglia provare il piacere di vivere l’architettura nel suo quotidiano, anche se per il solo breve periodo della vacanza. Unico limite: il soggiorno non è adatto alle famiglie, dal momento che non sono ammessi ospiti al di sotto dei 14 anni.  

 

 
La Schwartz House di Frank Lloyd Wright vicino al lago Michigan. © Airbnb 

 

 

Sembra che Wright sia gettonatissimo su Airbnb! Sempre sua, è disponibile per l’affitto temporaneo la Schwartz House, ad appena un miglio di distanza dal lago Michigan. Concretizzazione di una sorta di casa da sogno descritta in un articolo pubblicato sulla rivista LIFE nel 1938, scritto dallo stesso Wright, l’architettura venne costruita nel 1939 come residenza per la famiglia Schwartz.

 

Pochi passi nell’ampio soggiorno aprono la vista sul camino centrale, attorno a cui sono organizzati tutti gli spazi a piano terra. Questo dettaglio architettonico, così come l’inserimento armonico nel paesaggio, rivelano immediatamente la mano dell’autore e la fanno amare a chiunque faccia dell’architettura il proprio lavoro e la propria passione.



Wolfhouse, Philip Johnson. © Airbnb


Ultima tappa di viaggio a circa 60 miglia dalla celebre Glass House di Philip Johnson a New Caanan, Connecticut, ma senza cambiare architetto. È ancora di Johnson, infatti, la Wolfhouse che troviamo in affitto su Airbnb a prezzi non molto modici, ma comunque giustificabilissimi già alla sola vista delle immagini allegate all’annuncio.

 

Paesaggi sterminati e verde a perdita d’occhio incorniciano il volume progettato dall’architetto statunitense e realizzato nel 1949 per Benjamin V. Wolf. Accuratamente restaurata e riaperta nel 2020, la casa racconta, attraverso le ampie vetrate che la delimitano rispetto allo spazio esterno, il legame tra Johnson e Mies van der Rohe, entrambi sostenitori della pianta aperta, permeabile al passaggio della luce e dell’aria.


Architetture in affitto per vacanze d’autore
Torna alla panoramica

A@W Newsletter

Rimani informato sul mondo dell’architettura e del design con la nostra Newsletter mensile!

>> Abbonati

Sei interessato alla visibilità nella nostra newsletter?

>> Richiedi informazioni!

Partner Media

Con il patrocinio di

Media

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Design & Plan