Fiera Roma, 17 - 18 ottobre 2018

Speciali 2017

ARTE a cura di William Sweetlove

William Sweetlove, artista belga di fama mondiale, per quasi 50 anni, con oltre 600 mostre in tutto il mondo, ha utilizzato le proprie opere d'arte, assolutamente uniche, per lanciare una sfida alla gente: diventare pensatori ambientali ed ecologisti comportamentali.

Sweetlove descrive il proprio lavoro come "cautelativo": si tratta di interpretazioni concettuali delle conseguenze delle scelte ambientali dell'uomo.

"Non è più possibile un mondo senza plastica", spiega Sweetlove. "Il problema non è la plastica in sé, ma il fatto che la gente la brucia e la getta in mare".

Le sculture di Sweetlove, realizzate con plastica riciclata dalle discariche o con bronzo e alluminio riciclati, sono una rappresentazione capricciosa di fantasia e realtà. L'esuberanza delle sue sculture trasforma oggetti e animali ordinari in figure iconiche. Al primo sguardo le opere rosse, verdi e gialle appaiono come giocattoli ingigantiti, ma subito dopo disgregano le nostre associazioni infantili introducendo elementi incongrui quali stivali, zaini e bottiglie d'acqua. Questi invocano misure di sopravvivenza e così, anziché divertire, destano preoccupazione.

_BLD6335.jpg
IMG_2779[2].jpg
San Antonio Studio_00.jpg
Torna alla panoramica

architect
meets
innovations

Altre edizioni

Altri Paesi

Clicca qui

Join the conversation #ATWIT

Sponsor 2017

 

 

 

 

Lighting partner

Partner Media

Con il patrocinio di

Media 2017

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Design & Plan