Fiera Roma
Autunno 2022

A@W Newsletter

Spazio aperto

20 luglio 2021

Negli ultimi anni ed ancora di più in futuro la famiglia media sarà composta da una persona, per l’esattezza da 1,5 individui. Questo fatto comporterà uno sviluppo del monolocale. Nato come residenza temporanea o turistica, quindi in casi dove in realtà si sta più fuori che a casa, il monolocale invece potrebbe diventare lo standard di abitazione nel futuro.


Qualche volta succede di cercare una soluzione che in realtà si trova in qualcosa di semplice, che abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni ma non ci facciamo caso.

Nel nostro piccolo appartamento non siamo del tutto disposti a rinunciare al comfort a cui siamo abituati. Vorremmo una zona giorno confortevole così come la zona notte deve avere un letto comodo, ci piacerebbe avere la sensazione di trovarci in un appartamento ben più ampio.

Un conto è una sensazione, un altro è avere davvero lo spazio che ci piace.

 


L'ancoraggio della parete è tra soffitto e controsoffitto

 

Sea & Symphony, leader nella progettazione, costruzione e vendita di meccanismi elettromeccanici, ha sviluppato un progetto che consiste in una struttura in grado di sostenere un modulo delle dimensioni approssimative di 300 x 250 x 60 cm, un peso di 600 kg e farlo traslare per mezzo di una motorizzazione. In sostanza un armadio divisorio mobile. Questo modulo contiene una parte dell'arredo di un monolocale, tavolo abbattibile, contenitori chiusi con ante o vani a giorno, televisore, ecc. Con uno scorrimento orizzontale inferiore a 2 mt da un estremo all'altro possiamo avere uno spazio molto ampio sia per cenare o rilassarsi guardando la tv, oppure per riposarsi in un letto dalle dimensioni generose.

Consideriamo di avere in ogni appartamento come postazioni fisse quelle della cucina, con i suoi elementi ed elettrodomestici, e del bagno, per ovvie ragioni di impianti, scarichi ed altro, e questa parete mobile ancorata al soffitto.

 


La parete si sposta per lasciare spazio alla zona cucina



Il meccanismo è stato progettato pensando a grandi ristrutturazioni o frazionamenti di grandi immobili come alberghi e residence. Certo muovere un armadio pieno può essere faticoso, sostenerlo sospeso, sollevato qualche cm dal pavimento preserva il pavimento stesso, non essendoci attriti e sfregamenti, ma richiede un lavoro di preparazione proprio come si può fare in un cantiere, prevedendo la disponibilità di travi e putrelle.

 


Lo scheletro-pergola che sorregge il meccanismo

 

Se si tratta di un cantiere in allestimento tutto è possibile, ma in un ambiente già definito dove non si possono compiere opere edili rilevanti? Ecco la soluzione semplice che era già a portata di mano, bastava guardare il pergolato della casa in campagna: quattro sostegni adeguati negli angoli, travi di congiunzione, tutto rivestito con pannellature a piacere e il gioco è fatto, si preme un pulsante e un motore potente e silenzioso ci fa ritrovare il nostro spazio, anche se ci troviamo al 30° piano di un grattacielo.


Per tutte le immagini: © Sea & Symphony

seaandsymphony.com


Spazio aperto
Torna alla panoramica

A@W Newsletter

Rimani informato sul mondo dell’architettura e del design con la nostra Newsletter mensile!

>> Abbonati

Sei interessato alla visibilità nella nostra newsletter?

>> Richiedi informazioni!

Partner Media

Con il patrocinio di

Media

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Design & Plan